Accordo OICE-EFCA: il BIM come metodologia standard internazionale

bim bulding information modelling

Il BIM – Building Information Modelling è sempre di più riconosciuto come metodologia standard internazionale per la progettazione edile.

Nell’incontro dell’11 e 12 Settembre 2014, tra la OICE, l’Associazione delle Società di Ingegneria aderenti a Confindustria, e l’EFCA, la Federazione Europea delle Associazioni delle Società di Ingegneria, è stato siglato un accordo per promuovere importanti progetti di internazionalizzazione e avviare la standardizzazione a livello europeo delle procedure.

Nell’ambito della standardizzazione delle procedure è stato indicato l’utilizzo del BIM come metodologia di condivisione delle informazioni tra tutte le parti coinvolte nella progettazione. In alcuni paesi europei il BIM è già un requisito obbligatorio per poter accedere a gare e concorsi pubblici. Questo accordo sancisce, quindi, l’impegno di aumentare ed incentivare l’utilizzo del BIM  così da evolvere le nostre società ingegneristiche verso gli standard internazionali e renderle più competitive.

Questa la dichiaraizone del comunicato stampa emesso dall’OICE: “Sul BIM, preso atto del grado di implementazione del sistema in molti paesi europei che già lo rendono obbligatorio per alcune tipologie di interventi e di committenti, l’OICE ha manifestato l’esigenza – anche nel recepimento delle direttive europee di approfondire adeguatamente modalità e tempistica dell’adozione di questo strumento rispetto al quale le società OICE si trovano già a confrontarsi sui mercati internazionali.”

Il presente è già BIM.

twittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Leave a comment

Your email address will not be published.

*



7 + = quattordici